EDITORIALE - Incendio alla Caserma Fadini la salute dei lavoratori prima di ogni altra considerazione

7 marzo 2018

Sono ormai passati dieci giorni dal tragico incendio che si è sviluppato all'interno della Caserma Fadini a Firenze, ove ha perso la vita un nostro collega artificere, un fatto gravissimo che ci pone davanti a noi addetti ai lavori, in qualità di sindacato che nell'occasione opera anche nella veste di Responsabili alla Sicurezza dei Lavoratori, tutta una serie di domande che devono necessariamente avere delle risposte, chiare traspartenti ed in osservanza della tutela dei lavoratori interessati.

Tutto ciò perche al di là delle risposte che darà la magistratura che individuerà le eventuali responsabilità relativamente ai fatti avvenuti, la tutela della salute dei lavoratori viene prima di ogni altra considerazione.

Tale principio deve essere necessariamente rispettato a seguito di un fatto così invasivo, dove gli ambienti di lavoro interessati ed adiacenti agli stessi non possono che essere oggetto di attento monitoraggio e di puntuale certificazione da parte dei soggetti deputati alla vigilanza ed alla salubrità degli ambienti stessi

Il SILP CGIL non mancherà, per la parte che il suo ruolo gli conferisce, di tutelare la salute dei lavoratori interessati in tutte le sedi deputate.

Nel frattempo questa struttura sollecita una più generale iniziativa di monitoraggio a riguardo di tutto il territorio regionale affinche nulla venga lasciato al caso nel delicato tema delle condizioni di sicurezza per quanto attiene il ricovero di materiale esplodente e delle dotazioni da parte dell'Amministrazione di ambienti dedicati a tale scopo secondo il rispetto delle previsioni di legge in materia.

Concludo esprimendo due aspetti, il primo relativamente alla non più rinviabile modifica delle norme che in materia ancora includono i nostri ambienti lavorativi, tutti nessuno escluso, come riservati e con questo "paravento" ci pone quali cittadini di serie B rispetto a tutti gli altri lavoratori del Paese, il secondo è un impegno alla puntuale informazione a tutti i colleghi direttamente interessati alla conoscenza delle eventuali ricadute in materia di salubrità ambientale a seguito dei tragici fatti in narrativa.

Marco Noero

 

 

Allegati:
FileDescrizioneDimensione del FileDownloads
Scarica questo file (Richiesta formazione 14 novembre.pdf)Richiesta formazione 14 novembre.pdf 595 Kb101

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna