EDITORIALE - Il nuovo parlamento italiano e la questione sicurezza

4 aprile 2018

Dopo una delle peggiori campagne elettorali dalla nascita della Repubblica italiana ad oggi, il Parlamento nato e costituitosi il giorno 23 marzo scorso,  originato dall'esito della tornata elettorale politica di un mese fa, in queste ore il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella è impegnato in difficili consultazioni con i partiti, per il conferimento del'incarico ad una personalità politica per la costituzione di una maggioranza per la quale si possa dare vita ad un Governo al Paese.

Come sindacato che rappresenta poliziotti quello che riteniamo degno di riflessione è relativo a quali sono state le proposte politiche fatte in materia di sicurezza e legalità dalle forze politiche,in tal senso  crediamo di poter dire, senza ombra di smentità, che della prima si sia parlato e spesso straparlato, la seconda materia invece è proprio sparita dalla campagna elettorale in questione, infatti si puo dire "poco e niente".

 Per quanto attiene la sicurezza vi è chi ne ha fatto parte integrante della propria propaganda politica con gli slogan tipici della campagna elettorale, per quanto ci riguarda auspichiamo che il Governo che sarà il risultato delle attuali consultazioni presidenziali tenga in debito conto(spogliate dalla demagogia preelettorale) delle condizioni di lavoro dei poliziotti oggetto in questi ultimi quindici anni di un declino inarrestabile, principalmente dovuto ai progressivi tagli di uomini e mezzi verso il Comparto Sicurezza del nostro Paese.

Per quanto attiene invece la Legalità, nel Paese che è riconosciuto tra i più illegali di Europa, intanto ci si sarebbe aspettato una campagna elettorale ben diversa in merito, quindi, auspicabile in tal senso un netto cambio di passo dal nuovo Parlamento per un Paese che ha un vitale bisogno di un potenziamento degli strumenti investigativi e sociali di legalità, in materia di Lavoro, Sociale, Pubblica Amministrazione, contrasto alle mafie ed alle loro sempre più insidiose infiltrazioni nel tessuto politico nazionale e territoriale(vedi anche la Toscana).

Da parte nostra sarà sempre costante la tutela presso le condizioni di lavoro dei poliziotti nonchè il monitoraggio dei preoccupanti livelli di illegalità che non possiamo scordare essere il bene immateriale più importante per una società  

Marco Noero

 

 

Commenti   

 
0 #1 Smithe257 2018-04-10 19:12
I do agree with all the ideas you have introduced for your post. They are really convincing and can certainly work. Still, the posts are very brief for newbies. May you please extend them a bit from subsequent time? Thank you for the post. fgaakkddffdedbe b
Citazione
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna