Polaria Pisa - Personale al freddo

La Segreteria del Silp Cgil di Pisa è intervenuta con la dirigenza dell'Ufficio Polizia Frontiera Aerea di Pisa per segnalare il disagio in cui vengono a trovarsi gli operatori di polizia che lavorano presso l'aeroporto Galilei di Pisa, durante l’effettuazione del turno di lavoro nel quadrante notturno a causa dell’impianto di riscaldamento centralizzato che automaticamente cessa di funzionare dalle 24 fino alle 4 del mattino successivo.

Infatti poco dopo la cessazione del funzionamento del citato impianto, verosimilmente a causa della scarsa consistenza delle pareti, la temperatura interna scende rapidamente al punto di non essere più conforme alla destinazione specifica di quel locale. Temperatura che torna ad essere confortevole solo dopo alcune ore dalla successiva accensione che avverrebbe non prima delle ore 04:00.

Ci viene anche riferito che, nonostante il personale segnali da oltre 5 anni tale criticità, non è mai stato adottato nessun intervento risolutore; di fatto costringendo quel personale ad indossare abiti pesanti per proteggersi dal freddo.

A riguardo si richiama l’attenzione sui dettami normativi in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro e relativi obblighi ricadenti sul datore di lavoro di cui al DLGS 81/08 e s.m.i., che all’ALLEGATO IV – REQUISITI DEI LUOGHI DI LAVORO – 1. AMBIENTI DI LAVORO – 1.9 MICROCLIMA prevede:

“1.9.2.1. La temperatura nei locali di lavoro deve essere adeguata all’organismo umano durante il tempo di lavoro, tenuto conto dei metodi di lavoro applicati e degli sforzi fisici imposti ai lavoratori.

Pertanto avvalendoci delle attribuzioni di Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza di cui all’art. 50 del DLGS 81/08 e s.m.i., si è chiesto anche l’immediato intervento del Medico Competente per l’ ambiente in argomento al fine di verificarne la sussistenza delle condizioni di confort termico per la conseguente adozione di misure di protezione e prevenzione da rischi idonei a garantire la salute durante il lavoro.

Si rappresenta che la risoluzione della problematica esposta riveste carattere d’urgenza per le ragioni sopra richiamate, significando che a fronte del perdurare delle criticità evidenziate il SILP per la CGIL non esiterà a porre in essere iniziative di protesta a tutela del benessere dei colleghi.

In allegato la nostra nota{jcomments on}